Notizie importanti in tema di obbligo vaccinale

Notizie importanti in tema di obbligo vaccinale

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto legge 24 marzo 2022, n. 24 (visionabile al link della Gazzetta Ufficiale), che, all’art. 8, ha introdotto ulteriori modifiche all’art. 4 del d.l. 44/2021 in tema di obbligo vaccinale per i professionisti sanitari e, dunque, anche per i biologi.

La più rilevante modifica riguarda la proroga del periodo sospensione in caso di inadempimento rispetto all’obbligo vaccinale, che è stato esteso al 31 dicembre 2022.

Il d.l. 24/2022, inoltre, ha anche stabilito che “In caso di intervenuta guarigione l’Ordine professionale territorialmente competente, su istanza dell’interessato, dispone la cessazione temporanea della sospensione, sino alla scadenza del termine in cui la vaccinazione è differita in base alle indicazioni contenute nelle circolari del Ministero della salute. La sospensione riprende efficacia automaticamente qualora l’interessato ometta di inviare all’Ordine professionale il certificato di vaccinazione entro e non oltre tre giorni dalla scadenza del predetto termine di differimento”.

Per agevolare l’iscritto che dovesse trovarsi in tale condizione, è stato predisposto un modello di istanza.

Ai fini dell’applicazione della cessazione temporanea della sospensione prevista dall’art. 8 DL 24 marzo 2022, n. 24, nella tabella che segue sono riepilogati i termini di differimento della vaccinazione anti-SARS-CoV-2 conseguenti all’infezione da SARS-CoV-2.

N.B.: la sospensione riprende automaticamente efficacia qualora l’interessato non trasmetta il certificato di vaccinazione entro tre giorni dalla scadenza del termine di differimento.